• Donazione con Paypal
  •   338.5910429  
  •   asso.cea13@gmail.com  
Slide background

Benvenuto al Centro Ecumenico d'Ascolto

di Pinerolo (TO)
Slide background

Siamo un centro di ascolto e di intervento

dove tutti trovano spazio e vengono accolti
Slide background

L'Emporio Solidale "Una Goccia"

è un reale aiuto per chi ha davvero bisogno
Slide background

"Vicini si può" è una risorsa importante

per affrontare la nuova emergente povertà

Lasciaci un messaggio

Saremo felici di risponderti, e lo faremo al più presto.

Per portare avanti i nostri progetti abbiamo BISOGNO DI TE!

Scopri come sostenere CEA e farci una piccola donazione. GRAZIE!

COME SOSTENERCI

Cosa Facciamo

C.E.A.

Da 25 anni in aiuto della povertà cittadina

Il Centro Ecumenico d'Ascolto dal 1992 apre la porta a chiunque si trovi in difficoltà economica e non solo, offrendo un'opportunità di esporre i propri problemi e di avere un'accoglienza, un ascolto e un aiuto fraterno... LEGGI TUTTO
UNA GOCCIA

Un Minimarket di beni alimentari e igienici fondamentali

L’Emporio Solidale "UNA GOCCIA" è un minimarket di beni alimentari e igienici fondamentali, nato nel 2014 e gestito da volontari.
E' un grande passo avanti nella dignità di chi cerca aiuto... LEGGI TUTTO
VICINI SI PUO'

Solidarietà responsabile con le nuove realtà di povertà

VICINI SI PUO' è un progetto innovativo del C.E.A. che mette al centro la solidarietà verso i "nuovi poveri", che sono prima di tutto delle persone, non semplici numeri!
E spesso sono i nostri vicini di casa... LEGGI TUTTO

Ha ancora senso oggi la solidarietà?

La solidarietà di chi ha nei confronti di chi è in difficoltà può ristabilire un equilibrio e restituire un'immagine di umanità recuperata. L'effetto è anche politico. Presa coscienza che una politica egoistica e accaparratrice genera disuguaglianze, crea muri che dividono, provoca reazioni violente, stimola emigrazioni di intere popolazioni, la solidarietà è un'inversione di tendenza, delinea un vivere tra le persone più umano e rispettoso, più aggregante e benevolo, apre prospettive di un'umanità diversa.
Condivisione, gratuità, atteggiamenti di bontà e attenzione per l'altro ci possono appagare profondamente, ci immergono nell'umanità di cui facciamo parte e ci lasciano felici e speranzosi.

Dov'è la solidarietà?
Sono tante le iniziative cittadine che possono indirizzare la mia disponibilità a mettermi in gioco: basta informarsi.
Mi interessa sottolineare che far parte di un gruppo solidale non sminuisce il comportamento individuale, se mai è un sostegno reciproco nel motivare sempre meglio la convinzione e aumentare la disponibilità individuale.
Non solo ma si moltiplicano le capacità di analisi e di intervento e si mettono dei segni visibili di una società diversa e rinnovata. Lo dico per l'esperienza diretta nell'associazione "Centro Ecumenico di Ascolto" di Pinerolo che ha aperto da ormai due anni "Una goccia"- emporio solidale: gli orizzonti si allargano nel lavoro di gruppo, l'esempio dell'impegno attira altri volontari, la forma di distribuzione viveri dignitosa ha sollecitato maggiori donazioni di privati e gruppi ed è aumentata la disponibilità di beni da condividere.

Situazione 2015
I dati delle richieste di aiuto che arrivano al nostro Centro ci dicono che la crisi è tutt'altro che passata, anzi aumentano le richieste per tutte le esigenze normali delle famiglie che in mancanza di un reddito da lavoro non possono essere soddisfatte: non solo viveri (ci pensa l'emporio "Una goccia") ma farmaci non mutuabili e affitti e utenze (elettricità e gas) supportati dal Centro in supplenza o integrazione degli aiuti dei pubblici servizi.
Per contro le risorse destinate al benessere sociale hanno subito tagli significativi in controtendenza.
"Vicini si può" (progetto di "Noi con il Mondo") è un tentativo di intervento economico volontario che da tre anni porta risorse (purtroppo in diminuzione!) al Centro per rispondere alle emergenze. E' ancora indispensabile e lo rilanciamo calorosamente.
"Vicini si può" nasce per aprire orizzonti di speranza rinnovata per molti nostri vicini che l'hanno persa a causa della perdita del lavoro e della difficoltà di trovarne uno nuovo.
Possiamo riscattare la nostra dignità di uomini difendendo la dignità di chi ci chiede aiuto: ogni parte di umanità calpestata deve farci sentire calpestati nella nostra dignità.
Mario

Link Utili

Il Video

Guarda il video realizzato per noi da Andrea Fenoglio

C.E.A. su Facebook