• Donazione con Paypal
  •   338.5910429  
  •   asso.cea13@gmail.com  

Chi siamo

Da più di vent'anni in cammino

Il Centro Ecumenico di Ascolto di Pinerolo nasce nel 1992 per volontà della Caritas Diocesana e della Chiesa Valdese di Pinerolo con l'intento di affrontare il problema delle povertà cittadine in modo unitario e coordinato. Apre la porta a chiunque si trovi in difficoltà economica e non solo, offrendo un'opportunità di esporre i propri problemi e di avere un'accoglienza, un ascolto e un aiuto fraterno.

L'obiettivo che il C.E.A. si propone è ambizioso: scoprire e far emergere povertà nascoste da sostenere, e insieme evitare una dispersione degli interventi da parte delle varie realtà parrocchiali-religiose a favore dei più intraprendenti e a scapito dei più riservati; si vuole dare un unico riferimento centrale per i richiedenti aiuto che sollevi le case parrocchiali e religiose dalla richiesta continua dei questuanti.

Un centro di ascolto e di intervento quindi, e non solo di smistamento delle richieste verso altre realtà religiose lasciando a loro il compito di dare risposte concrete di aiuto. All'iniziativa aderiscono fin dall'inizio quasi tutte le parrocchie della città, che si impegnano a sostenere anche economicamente il C.E.A. e vengono aggiornate mensilmente sugli afflussi al centro di ascolto.

Il campo di intervento si limita alla realtà cittadina, non esclude nessun richiedente che rientri nei parametri economici fissati dal centro, non discrimina nessuno, per nessun motivo. Una maggior attenzione viene dedicata alle famiglie con figli minori, alle madri singles, agli anziani senza pensione o con pensioni insufficienti.

Alcune caratteristiche del C.E.A.

  • E' gestito da volontari delle due chiese valdese e cattolica: non ha fini di lucro e non ha costi di personale; i locali sono resi disponibili dalle strutture diocesane, i locali per la distibuzione sono concessi in comodato d'uso da parte di un privato cittadino.

  • Distribuisce viveri e prodotti igienici in parte forniti dal Banco Alimentare di Moncalieri, in parte acquistati con i proventi dell'8 per mille destinati dai cittadini alle Chiese cattolica e valdese, in parte raccolti da alcune parrocchie oppure offerti da privati.

  • Contribuisce al pagamento di utenze (luce-gas-affitto) e acquisto farmaci non mutuabili.

  • E' collegata ai Servizi Sociali per permettere lo scambio di informazioni e coordinare gli interventi in base alle rispettive competenze. Condivide tutti i dati online con la Caritas Piemonte-Valle d'Aosta che a sua volta li fa confluire nel database nazionale.

Il C.E.A. vuole essere un agente di promozione umana e di accompagnamento (anche attraverso visite domiciliari fuori dall'orario di apertura del centro) e non di semplice beneficienza, anche se sovente si scontra con problemi non risolvibili per mancanza di lavoro, di salute, per l'età o per handicap di vario tipo e di conseguenza prevale il semplice sostegno economico.

Il numero delle persone seguite è in continuo aumento: dalle poche decine dei primi anni siamo arrivati nel mese di novembre 2015 a complessivi 426 nuclei (per un totale di 1095 persone) serviti dall'Emporio Solidale "Una Goccia". L'aumento ha subito una forte accelerazione negli ultimi due anni, anche per colpa della situazione di crisi generalizzata che sta incrementando il numero di persone che vanno in sofferenza per la perdita del lavoro e di garanzie conseguenti. In primo luogo la capacità di sostenere le spese dell'affitto e delle utenze domestiche.

Vista la situazione in continua evoluzione che rischiava di diventare ingestibile il C.E.A. ha scelto di costituirsi in Associazione (14/05/2013) per avere personalità giuridica, chiedendo l'adesione alle associazioni cittadine disponibili oltre che alle parrocchie, estendendo quindi la possibilità di coinvolgimento a volontari non provenienti dall'ambito religioso.

 


ATTO COSTITUTIVO

Scarica il file ATTO COSTITUTIVO cliccando sull'icona qui a fianco

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE

Scarica il file STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE cliccando sull'icona qui a fianco

Il Consiglio Direttivo dell'Associazione attualmente in carica:


Bert Mario - Presidente
Armandi Irene - Vicepresidente (referente della Chiesa Valdese)
Giorgis Pietro - Tesoriere
Bonetto Marisa - Segretaria
Corio Angelo - Consigliere
don Gelato Virgilio - Consigliere (direttore Caritas diocesana)
Doria Marinella - Consigliera